Sequential Motion Control: l’automazione dieci volte più veloce

06/06/2019
Con la funzione tecnologica SMC sviluppata negli azionamenti, i tecnici possono programmare applicazioni ad asse singolo o a più assi direttamente negli azionamenti intelligenti IndraDrive, senza doversi appoggiare a un'unità di controllo esterna.

I singoli comandi controllano intere sequenze di movimentazione e sono eseguiti uno dopo l’altro. Gran parte delle funzioni tipiche, quali assi di posizionamento indipendenti, accoppiamenti assi master-slave pilota, funzionamento sincrono, applicazioni con camme e movimenti sequenziali sono gestite dal Sequential Motion Control. Il range delle sue applicazioni può spaziare quindi dai sistemi di handling ai banchi prova, ai tagli al volo.

Comparazioni specifiche effettuate tra automazioni basate su PLC e quelle con la funzione SMC hanno dimostrato un risparmio di tempo fino al 90%: i produttori di macchine calcolano che con una classica programmazione PLC e relativa messa in servizio di un taglio al volo sia necessario un impegno pari a una settimana di forza lavoro; con la tecnologia SMC sono necessarie solo quattro ore di forza lavoro.

Per sollevare ulteriormente i tecnici dagli onerosi compiti di routine (definizione delle modalità operative, diagnosi, gestione degli errori, ecc…), Bosch Rexroth fornisce gli azionamenti preconfigurati. La nuova funzionalità tecnologica include già anche la modalità manuale, la modalità parametrizzata e la modalità automatica per l’elaborazione dei programmi.

www.boschrexroth.com