I nuovi sensori di gas wireless di Emerson migliorano la protezione dai gas tossici negli impianti

11/07/2019
I nuovi sensori di gas universali Rosemountâ„¢ 628 aggiungono le perdite di ossigeno e monossido di carbonio all'elenco dei pericoli misurabili.

Emerson ha presentato due nuovi sensori di gas universali Rosemount 628 in grado di rilevare le perdite di monossido di carbonio e ossigeno, oltre alle precedenti funzioni di monitoraggio del solfuro di idrogeno. Queste nuove funzionalità della serie consentono di monitorare una più vasta gamma di situazioni di pericolo con la piattaforma di monitoraggio dei gas Rosemount™ 928.

Il sistema di monitoraggio dei gas wireless Rosemount 928 è una piattaforma estremamente versatile per il monitoraggio delle condizioni di pericolo negli impianti, sulle teste di pozzo remote, sulle condutture, nei terminali di stoccaggio e in altri impianti di processo e strutture.

L'installazione è facile e rapida su una rete WirelessHART® in aree considerate troppo costose o difficili per l'installazione di un'infrastruttura cablata tradizionale. Dopo l'integrazione dei sensori nella rete wireless, il personale può verificare con facilità lo stato dei livelli di gas segnalati dal sistema di monitoraggio.

Per semplificare ulteriormente installazione e manutenzione, il sistema di monitoraggio dei gas Rosemount 928 è stato dotato di componenti sostituibili a caldo, come il modulo di alimentazione e il sensore di gas tossici Rosemount 628. Entrambi i prodotti sono a sicurezza intrinseca e si possono sostituire sul campo in pochi minuti senza alcun utensile.

I dati di calibrazione del sensore Rosemount 628 sono memorizzati all'interno del sensore, non nel trasmettitore. Questo consente agli utenti di calibrare il sensore in un luogo non pericoloso e di trasportarlo quindi sul campo per una rapida sostituzione dei sensori installati.

La sicurezza del personale ne risulta quindi migliorata, grazie alla riduzione al minimo del tempo trascorso in aree potenzialmente pericolose.

Il primo sensore di gas universale Rosemount 628 fu progettato per il rilevamento del solfuro di idrogeno, in considerazione della presenza costante di questo gas in tutte le industrie di processo. Sistemi di monitoraggio dei gas Rosemount 928 sono installati in tutto il mondo proprio a questo scopo.

L'aggiunta dei sensori per il rilevamento di perdite di ossigeno e monossido di carbonio consente ora di utilizzare questi sistemi di monitoraggio per altre applicazioni o in combinazione con altri sistemi di monitoraggio dei gas. Quando e se le condizioni del processo mutano, è possibile spostare di conseguenza i sistemi di monitoraggio, purché questi restino nel raggio di copertura della rete WirelessHART.

Il monossido di carbonio viene rilasciato dai processi di combustione e le concentrazioni superiori a 1.500 ppm diventano immediatamente pericolose per la salute e la vita (IDLH, immediately dangerous to life and health). I processi che consumano ossigeno possono portare a una riduzione del suo contenuto in atmosfera in determinate aree e, di conseguenza, a situazioni a situazioni in cui la concentrazione di ossigeno cala al di sotto del 19,5% diventando IDLH.

In molti casi si verificano più condizioni allo stesso momento, rendendo ancora più complesso il rischio.

"Il monitoraggio del solfuro di idrogeno è fondamentale per la sicurezza del personale. Per questo il numero di strutture in cui si installano i sistemi di monitoraggio dei gas wireless Rosemount 928 è in costante aumento. La possibilità di monitorare il consumo di ossigeno e i livelli di monossido di carbonio rappresenta un progresso fondamentale nel campo del monitoraggio dei gas wireless", ha affermato Joshua Hernandez, Global Product Manager, Flame and Gas Detection, Emerson Automation Solutions.

"Ora le aziende possono risolvere problemi di sicurezza di lunga data in modo semplice e poco costoso. Una dimostrazione delle potenzialità delle tecnologie di rete wireless. Gli utenti di reti wireless correnti possono trarre vantaggio dai nuovi tipi di rilevamento dei gas che aumentano in modo sostanziale i livelli di protezione dai gas tossici presso i siti".

www.emerson.com